Alternativa all’avvolgifiocco

Esiste una alternativa all’avvolgifiocco, soprattutto su Fiocco con garroccibarche piccole come lo sono le carrellabili. Questa  e’ costituita dal cosiddetto “retriever” o, per usare un termine inglese, dal cosiddetto “jib downhaul”. E’ molto adatto soprattutto per gli armamenti che prevedono, in alternativa all’avvolgitore,  vele di prua (fiocchi o genoa) fissati e scorrevoli sullo strallo di prua mediante garrocci. Puo’ essere  il caso di Brezza Il retriever consiste  di una cimetta, del diametro di 3-5 mm, attaccata al primo garroccio

Retrievere per fiocco con garrocci (jib-downhaul)

Retrievere per fiocco con garrocci (jib-downhaul)

verso l’alto del fiocco, che scorre attraverso un bozzello connesso alla landa di prua e che viene rinviata da questo verso il pozzetto. Durante l’alzata del fiocco, la cimetta, lasciata dal pozzetto libera di scorrere, segue la drizza del fiocco, mentre durante l’abbassata, la si utilizza per riportare il fiocco sulla coperta (dopo aver lascato la drizza).

Quali sono i vantaggi rispetto all’avvolgifiocco?: Sostanzialmente sono l’eliminazione degli svantaggi che quest’ultima attrezzatura comporta, soprattutto su barche piccole quali sono necessariamente quelle carrellabili:

Gli avvolgitori richiedono, per lavorare correttamente,  uno strallo ragionevolmente rigido, implicando una maggore tensione dello strallo stesso e cio’  non si adatta bene agli armi frazionati (come e’ quello di brezza 22) in quanto impedisce (o minimizza gli effetti del) le regolazioni di fino dell’albero (es  paterazzo e sartie basse). Queste regolazioni sono, in genere, meno significative sugli armi in testa d’albero.

Gli avvolgitori inoltre comportano un peso aggiuntivo a prua e (soprattutto) in alto, e non di adattano bene al martelletto a “T” con il quale e’ fissato lo strallo di prua e, nonostante le eventuali boccole distanziatrici per la drizza, possono affaticare lo strallo stesso durante le operazioni di avvolgimento.

L’avvolgifiocco, anche durante il trasporto della barca sul carrello, implica attenzioni maggiori (fissandolo bene per evitare di piegarlo) e complica significativamente le operazioni di alberatura sia per l’attenzione da riservare alla canaletta sia per il tempo maggiore necessario per regolare gli arridatoi (mentre un fiocco con garrocci non disturba le operazioni di alberatura che possono avvenire con gli arridatoi delle sartie laterali già regolati agendo esclusivamente sull’arridatoio di prua).

Infine, seppur vero che con l’avvolgifiocco risulta piu’ semplice ridurre la vela di prua, cio’ non e’ quasi mai necessario in quanto, con vento forte, una buona strategia  puo’ essere quella di procedere con fiocco pieno ed una mano alla randa finche’ l’intensita’ lo consente, e per intensita’ maggiori, scegliere di avere il solo fiocco alle andature portanti o la sola randa a quelle strette. Inoltre, se ridotto, il profilo di attacco non e’ troppo compatibile con le andature di bolina.

Infine, con i garrocci, diventa abbastanza semplice armare un fiocco di dimensioni minori, mantenendo cosi’ sempre la forma ideale della vela (con il costo dell’avvolgifiocco, possono essere acquistate, volendo, almeno un altro paio di vele di prua !). Esiste inoltre, seppur da impararne l’utilizzo , la possibilita’ di avere terzaroli anche sul  fiocco con garrocci.

Di seguito i link ad alcuni filmati sul “jib-downhaul”.

Nei primi 20 secondi di questo filmato viene mostrato come abbassare il fiocco con il retriever;

In quest’altro filmato e’ spiegato  in modo comprensibile (seppur in inglese, con figure chiare) come funziona il sistema.

BV

Alternativa all’avvolgifioccoultima modifica: 2016-12-11T16:45:47+01:00da countrysailor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *